schemi elettrici - Collegamento Centralina allarme

ingrandisci
ingrandisci

Collegamento Centrale allarme a 15 zone + antimanomissione

La centralina allarme Software richiede per avere una buona affidabilità, L' interfaccia LAB-Shield abbinata ad arduino. Si possono collegare ad arduino, tutti i sensori che abbiano un contatto pulito come i sensori magnetici, di movimento ecc. In totale sono 11 ingressi + uno dedicato alla linea anti manomissione. Ho realizzato un piccolo driver sulla centralina LAB-Shield per evitare di realizzare esternamente un circuito Hardware ausiliario. Come vedete dal' immagine, ho inserito anche un dip Switch per bypassare le zone se non collegate. Sono stati inseriti anche 12 optoisolatori per proteggere arduino da eventuali disturbi e per garantire la massima affidabilità

Come attivare l' allarme da tastierino

Ingrandisci
Ingrandisci

fase iniziale

Centralina spenta non attiva Attivazione e accensione centralina Software utilizzando il tastierino numerico premendo due volte il tasto "A"

Modalità attesa:

Una volta accesa la centralina, si accenderà il led verde. Dopodiché partirà un timer di 

10 secondi che, se viene inserito il codice attivazione, si entrerà nella modalità 

“Armamento centralina”, se invece non si preme niente o codice errato o tempo scaduto,

 

 la centralina tornerà in stato di riposo spegnendo anche il led verde 

Preparazione armamento:

In questa fase, la preparazione al’ armamento, possiamo immettere nuovamente il codice

per Disattivare anticipatamente la centralina allarme oppure attendere la fine del timer per

armare la centralina. Il timer è modificabile dal setup Software della centralina e serve per

evitare di attivare l’ allarme appena immesso il codice in modo che possiamo 

tranquillamente abbandonare la nostra abitazione. Se il codice immesso è errato, si potrà 

 

provare fino al termine del tempo, dopodiché, la centralina si armerà.

Rilevamento intrusione temporizzata:

Il sensore ha rilevato una presenza, ed essendo temporizzato, non farà scattare immediatamente la centralina e si entrerà nella modalità Disarmamento temporizzato.  Possiamo solo immettere il codice di sblocco quante volte ci sarà permesso dal tempo. Se il codice viene immesso correttamente prima del timer ritardo sirena, La centralina tornerà in stato di riposo e quindi, si spegnerà. Se il codice non è stato immesso o errato, la centralina farà scattare l’ allarme e accenderà il relè ad essa associato oppure farà partire un suono pre caricato udibile dal circuito amplificazione del sistema sul canale del mixer 3 Sirena scattata: A sirena scattata, il relè della labdomotic che abbiamo associato da Software, si comporterà  in funzione alla modalità selezionata. Le modalità sono due: Singola ripetizione - Il contatto del relè si chiuderà al momento del’ intervento e rimarrà chiuso per un minuto  per poi riaprirsi. Se la sirena è collegata a quel relè, resterà accesa per un minuto senza ripetizione. Ripetizione multipla - Questa modalità si comporterà come la modalità sopra, a differenza 

che avrà 3 cicli di ripetizione con  pausa di un minuto. Finita la ripetizione, la centralina 

 

memorizzerà l’ orario di intervento e quale sensore l’ ha fatta scattare.


Settaggi

La centralina allarme è situata nella sezione "extra" ma potrà essere richiamata anche dal' apposito banner nella Bottom bar se abilitato. La centralina Software funziona come una normale centralina allarme ed ha più o meno le stesse impostazioni. I contatti dei sensori e la zona anti  manomissione devono essere "chiusi" per questioni di sicurezza e questo non vi è presenza rilevata.


Gli scenari allarme

Una delle funzioni piu interessanti, è la possibilità di configurare 4 scenari richiamabili durante l' attivazione della centralina. Si potrà decidere quale zona attivare attivazione, se renderla immediata o ritardata al' attivazione. Gli scenari si possono richiamare anche da tastierino numerico con le lettere (A, B, C, D, )

 

Per attivare la centralina allarme, basta premere due volte il tasto "A" del tastierino per entrare nella modalità attivazione. Una volta abilitata la funzione, bisogna immettere il codice per l' armamento. 

Collegamento con Arduino

Semplice esempio di collegamento con 5 sensori, un tastierino numerico e i due led rosso/verde per lo stato. Il Software permette anche di monitorare la linea anti mano missione attraverso il pin 39. Questa modalità è quella più semplice portando il segnale dei sensori direttamente ai pin del' arduino. La migliore soluzione è quella di usare degli opto isolatori con un circuito separato oppure utilizzare lo Shild LAB-Shield che possiede un circuito per il collegamento di tutti i sensori con protezione e morsettiera per il facile collegamento.

Scrivi commento

Commenti: 0